Conservare in Dispensa

Conservazione cibi sottovuoto per la dispensa (+18°)

Il confezionamento sottovuoto non si limita soltanto alla conservazione in freezer o in frigorifero, ma è ottimale anche per quella a temperatura ambiente.

Alimenti che, se conservati ordinariamente, perderebbero facilmente le loro qualità (come il caffè) o verrebbero deteriorati dall'umidità presente nell'ambiente (come il sale, lo zucchero o la farina) hanno la possibilità di rimanere inalterati grazie alla conservazione cibi sottovuoto. Non sarà più necessario trovare espedienti sempre nuovi per preservare i cibi nei periodi più critici come, per esempio, la partenza per le vacanze. Conservati sottovuoto, gli alimenti non verranno più esposti all'azione deteriorante delle muffe, dell'umidità e degli insetti.

 

Biscotti secchi

Il sottovuoto garantisce al prodotto la conservazione della fragranza e della freschezza.

Caffè in grani o macinato

Il sottovuoto permette il mantenimento intatto dell'aroma ed evita l'irrancidimento delle essenze oleose.

Frutta secca, noci, nocciole, pinoli, ecc....

Sono alimenti che contengono una gran quantità d'olio; il sottovuoto evita loro l'ossidazione e l'irrancidimento.

Funghi secchi

Il sottovuoto li mantiene a lungo conservando anche le loro proprietà aromatiche.

Pane grattugiato

Inserito preferibilmente in contenitori rigidi, mantiene a lungo la sua fragranza.

Riso, cereali

Il sottovuoto mantiene intatte le proprietà di struttura dell'amido che non viene perciò attaccato da alcuna forma parassitaria.

Semi secchi

In condizioni di sottovuoto l'embrione si mantiene più a lungo inalterato garantendo una migliore conservazione.